Roma Vs Vittorio Veneto

Roma 1 - 0 Vittorio Veneto
07 mag 2016 - 15:00Stadio Raimondo Vianello

Le Tose sbattono contro una grande Roma 

 
Partita che vale una stagione, così possiamo riassumere questa trasferta nella città capitolina per le ragazze di mister Fattorel. Le due compagini sono distaccate di un solo punto e l’atmosfera che si respira nell’ambiente vittoriese è ricca d’entusiasmo dopo la vittoria casalinga contro il Sudtirol. Davanti dunque ad uno stadio “Raimondo Vianello” esaurito, con una ventina di supporters ospiti al seguito, e dipinto da una coreografia simile all’olimpico, le Tose scendono in campo con il solito canovaccio tattico di Sudtirol, cambiando solo due interpreti: Barzan e Zanon. Mister Melillo dalla sua ha molte defezioni, ma non demorde e butta nella mischia una formazione molto offensiva, con addirittura 4 punte: Coluccini, Nagni, Simonetta, Palombi, per cercare i tre punti che renderebbe più leggero il prosieguo del campionato.
 
Pronti via, per la Permac la partita inizia subito in salita: al 2’ Palombi vede Reginato fuori dai pali e dai trenta metri prova con un pallonetto ad impensierirla, la numero uno rossoblu tenta prima con la mano in allungo, poi in rovesciata a prendere la sfera, ma senza mai riuscirci. La Res oltre il gol prende il pallino del gioco, prevalendo a metà campo. Al 12’ la prima risposta rossoblu: Mella dai 25 metri tenta di impensierire Pipitone su punizione, l’estremo difensore giallorosso si distende e recupera la sfera.
Un minuto dopo alla chiamata rossoblu, risponde ancora Palombi creando paura in area, la conclusione sotto porta però ha la direzione sbagliata e la palla  si va a spegnere a lato di poco. Le Tose ora faticano a creare gioco, le giallorosse spingono alto. Al 32’ Reginato è costretta agli straordinari togliendo dal sette la conclusione di Coluccini. Al 43’ Simonetti prova addirittura in rovesciata in area, la coordinazione però non è perfetta e la palla finisce in curva. 
Il primo periodo di gara si conclude con il vantaggio di misura delle romane.
 
Nella ripresa le due squadre invertono il campo ma la musica non cambia, il pressing alto delle capitoline continua. Al 9’ guizzo di De Martin che tenta di pareggiare i conti con un diagonale all’altezza del vertice alto dell’area, ma Pipitone blocca sicura. Un minuto dopo l’azione più nitida per la compagine vittoriese: Mella in verticale per Cisotto che sguscia tra le due centrali della Res, Pipitone esce e salva con i piedi, ma serve involontariamente bomber De Martin che prova a botta sicura, ma la sua conclusione sbatte sul muro difensivo giallorosso.
Al 12’ il flipper in area di rigore ospite lo risolve Simonetti in acrobazia, la difesa devia la sfera che va così a rotolare in angolo. 
La partita va in pausa fino al 30’ quando il bel inserimento di Biasotto, servita magistralmente da capitan Nagni, sfiora il palo. Ora solo occasioni giallorosse, in cerca del gol che chiuderebbe definitivamente l’incontro. Al 33’ Simonetti recupera palla a pochi metri dall’area di rigore, si crea uno spazio e spara a giro, ma la sfera finisce alta sopra la traversa. 43’ è ancora Biasiotto a far paura con una punizione dai 30 metri, la palla sfiora la traversa e tocca l’esterno della rete dando l’illusione del gol. Un minuto dopo ancora la numero 8 tenta una palombella al volo da lontano, questa volta però non punge, Reginato recupera la posizione e il pallone. I 5 minuti di recupero sono di forcing rossoblu, ma il risultato non cambia. 
 
Trasferta amara dunque per le Tose che tornano a casa con il sacco vuoto e notizie dagli altri campi non del tutto positive. Ora la prossima gara in casa, sabato 14 alle ore 15:30 contro il Riviera di Romagna diventerà fondamentale.

 

Res Roma 1-0 Permac Vittorio Veneto 

Res (4-2-4): Pipitone, Colini, Gambarotta, Biasotto, Ciccotti, Simonetti, Picchi, Coluccini, Nagni, Fracassi, Palombi (73’ Di Giammarino – 93’ Savini). A disp: Savini, Caporro, Di Giammarino, La Penna, Simeone, Pagano, Cela. All: Fabio Melillo.
 
Permac (4-4-2): Reginato, Mantoani, Virgili, Perin (45’ Da Re), Da Ros, Barzan (79’ Cettolin), Mella, Manzon, Zanon (70’ Zandomenichi), De Martin, Cisotto. A disp: Canzian, Bianco, Cettolin, Da Re, Cutifani, Sovilla, Zandomenichi. All: Sergio Fattorel.
 
Arbitro sig. Croce Marco di Nocera Inferiore. 
AA1 sig. Gambella Riccardo di Albano Laziale.
AA2 sig. Cuscunà Marco di Ciampino.
 
 
Le interviste post gara