Vittorio Veneto Vs Padova

Vittorio Veneto 1 - 0 Padova
25 ott 2015 - 14:30Stadio Paolo Barison

Capitan Da Re salva le Tose

Prima gara stagionale in casa, nel forte nominato Barison, che continua a rimanere imbattuto, anche dopo la gara di Coppa Italia odierna. Il pubblico risponde bene all’evento, in 250 sono accorsi per sostenere le Tose, in un bel pomeriggio soleggiato.
Torna in campo dopo ben tre mesi Viola “poesia” Cutifani, reduce da un infortunio al ginocchio. Nell’undici titolare, scelto da mister Fattorel, trovano spazio anche Zanella e Cazzaro.
La partita inizia con uno studio generale da parte di entrambe le compagini. Ritmi molto lenti e gioco che non sboccia, poche le vere occasioni da gol.
Dopo 15′ le rossoblu crescono, pressano il Padova, che però si chiude bene e sfrutta le fasce in ripartenza. Al 19′ il primo tiro della gara: De Martin prova da fuori area, la palla però è facile preda del portiere.
Al 20′ le Tose continuano a spingere sulla fascia sinistra, il cross di Mella viene intercettato, forse con il braccio da un difensore ospite, l’arbitro lo reputa però intervento regolare.
La partita si accende, almeno sugli spalti, al 25′ Cisotto fa partire un gran tiro a giro dal vertice destro dell’area, Orlando attenta devia in angolo.
La partita è avara di occasioni, difatti fino al 37′ non succede più nulla. Al 37′ il break del Padova: le biancoscudate servono Lancellotti, tutta sola sulla fascia sinistra che calcia incrociando sul secondo palo, normale amministrazione per Cazzaro che sventa il pericolo.
Due minuti dopo è Cisotto ad avere la palla per il possibile 1-0 ma il tiro viene prima respinto dal portiere e successivamente murato dalla difesa ospite.
Sciapo 0-0, termina così il primo periodo di gara.

Dopo la strigliata del mister negli spogliatoi, la musica cambia e anche il ritmo. Entrambe le squadre ora cercano di sbloccare la gara.
Al 13′ è Ferrato ad andare al tiro, Cazzaro sicura blocca la sfera. Al 14′ mister Fattorel inserisce nuove forze fresche in campo, ed è proprio la neo-entrata Simeoni ad avere una ghiotta occasione al 18′, la conclusione però non centra lo specchio della porta.
Ora la partita si accende e il Vittorio Veneto spinge alla ricerca del gol. Al 22′ il cross di Mella trova Cisotto in area piccola che devia, l’estremo difensore padovano però salva sulla linea.
Questa l’azione più bella della gara, fino a qui, le squadre ora giocano a viso aperto, allungandosi.
Al 24′ capitan Da Re, inizia a sistemare il mirino: spalle alla porta si gira e fa partire un cucchiaio, grande reattività di Orlando che alza la palla sopra la traversa.
Al 30′ doppia occasione per Cisotto che prima non sfrutta un gran passaggio filtrante di Da Re e successivamente calcia alto.
Al 35′ è il Padova ad avere una buona opportunità con Ferrato, il suo colpo di testa però esce di poco a lato.
Al 38′ viene atterrata in area Simeoni, il successivo rigole, calciato da De Martin, viene intercettato dal portiere che devia la palla in angolo.
Sull’angolo seguente la stessa De Martin colpisce di testa, il tiro però finisce di poco alto sopra la traversa.
Al 41′ gran contropiede per le rossoblu, il pallonetto di Simeoni però non trova la porta.
Il gol è nell’area ed arriva al 43′: gran azione sulla destra di De Martin, trova in area il capitano che insacca.
Dopo 3 minuti di recupero la gara finisce così.

Le ragazze passano al secondo turno, questa è la prima storica volta per le Tose. Un risultato da record che apre così questa inedita stagione in un modo glorioso, ripagando gli sforzi fin qui fatti. Ora, le ragazze di Fattorel, affronteranno, nel secondo turno, le veronesi del Valpolicella il 29 novembre.

Permac Vittorio Veneto 1-0 Padova CF
Permac (4-3-3): Cazzaro; Morosin, Virgili, Da Ros, Mella; Zanella (’78 Manzon), Da Re, Cutifani (’87 Perin); Mantoani (’58 Simeoni), De Martin, Cisotto. A disp. Reginato, Piai, Baldan, Bottoli. All. Fattorel.
Padova (4-2-3-1): Orlando; Callegaro, Mazzucato (’83 espulso), Michielon, Dal Pozzolo; Sarain, Peruzzo (’82 Pauro); Fabruccio, D’Antonio (’48 Dal Bianco), Ferrato; Lancellotti (’73 Saggion). A disp. Donato, Quaglia, Favero. All. Mafficini.
Arbitro Sprezzola di Mestre.

Le interviste post gara:

 

La gallery – tutte le foto della giornata