Juniores: Vittorio Veneto – Padova, il match report

NEL DERBY CONTRO IL PADOVA ARRIVA IL POKER DI VITTORIE ROSSOBLÙ

Partita frizzante e fisica quella giocata alla stadio comunale di San Fior tra le padrone di casa del Permac Vittorio Veneto e un Padova capace di segnare ben 25 reti nelle 3 partite precedenti. Le ragazze di coach Tommasella si rendono protagoniste di una partita concreta, portando a casa una vittoria importante nonostante il cambio modulo, a dimostrazione del fatto che l’amalgama tra le giovani giocatrici della Juniores si sta rafforzando partita dopo partita.

Dopo i primi minuti di studio, con buone azioni su entrambi i fronti, si capisce che la partita regalerà emozioni e “lotta”: la prima ammonizione della partita pesa sulle spalle della nr. 6 del Padova, per proteste. Al 25′ minuto, Rati fa partire da fuori area un tiro a giro su servizio di Coghetto, che dà l’illusione di terminare la sua corsa in rete. Il Padova risponde con una percussione di Gallinaro, che ruba palla a Modolo – schierata centrale di difesa – ma non supera Da Ronch. Al 27′ cala letteralmente il buio sulla partita per un problema tecnico ai fari, prontamente risolto dallo staff rossoblù. La pausa forzata non intacca la concentrazione delle ragazze vittoriesi, che ritornano in campo determinate a far bene. Il primo gol del match arriva al 38′ da azione da calcio d’angolo battuto dalla destra da Cartelli: la respinta corta della difesa biancoscudata giunge tra i piedi di Modolo che segna la sua prima rete in questo campionato, bagnando il suo esordio da titolare, dopo un lungo stop per infotunio, nel miglior modo possibile. Il vantaggio rossoblù dà ulteriore carica alle 11 in campo, che provano ancora con Rati dalla distanza. Il raddoppio arriva al 40′ da un’azione di bomber Mella, che si fa una corsa in solitaria sulla sinistra raccogliendo la spizzata di testa di capitan Sovilla e insacca un diagonale chirurgico. Nei minuti finali del primo tempo, l’allenatore del Padova viene espulso per proteste.

Nei primi minuti della seconda frazione si nota un po’ di nervosismo in campo: ammonizione per Tedeschi del Padova e per Mella. Al 49′ occasione per Mella, con tiro a giro che esce di poco, a cui risponde il Padova con una conclusione ravvicinata dalla destra di Pedersen, che vede pronta Da Ronch. La formazione biancoscudata accorcia le distanze al 56′ con Romito, dopo un disimpegno errato della retroguardia rossoblù: Da Ronch mette una pezza sulla prima conclusione, ma niente può sul tiro dell’attaccante patavina che era subentrata nel primo tempo per l’infotunio di una sua compagna. Al 59′ è ancora Padova, questa volta su calcio di punizione, disinnescato dalla numero 1 rossoblù. Sovilla e Mella mettono pressione alla retroguardia biancoscudata in più occasioni, con le fasce rossoblù presidiate dalle sorelle Gava che lavorano molto bene. Al 76′ è l’attaccante friulana che costringe la numero 8 avversaria a fermarla con le cattive e lasciare le sue compagne in inferiorità numerica. Il definitivo 3-1 giunge al 77′ con una conclusione di prima di Mella, che fa partire un destro che si infila nell’angolino basso, dove Tonello non può arrivare. Al triplice fischio finale è festa grande sugli spalti gremiti di San Fior, con una nutrita rappresentanza delle ragazze della Prima Squadra accorse a sostenere Mister Tomma e la sua squadra.

Alcune sbavature non intaccano la prestazione più che sufficiente delle Tosette, che dopo 5 giornate si godono la vetta, tenendo sempre i piedi ben saldi a terra e continuando a lavorare con impegno e determinazione. Vittorio Veneto – Padova sarà l’unica partita giocata della 5^ giornata, con tutte le altre gare posticipate a sabato 10 novembre.
Il prossimo apputamento è per sabato 17 novembre sul campo del Trento Clarentia, ancora a secco di vittorie.

VITTORIO VENETO – PADOVA: 3-1
(38′ Modolo, 40′ Mella, 56′ Romito, 77′ Mella)
Ammonite: Mella, Gava V., Gastaldin (P), Tedeschi (P)
Espulse: Ranzato (P)

Vittorio Veneto: Da Ronch, Gava V., Gava C., Da Ros, Modolo, Cartelli, Rati, Canzi (66′ Trevisiol), Sovilla, Mella (87′ Piccini), Coghetto (83′ Brovedani)
(Sanson, Fattorel, Marino, Dal Mas, De Nadai, Righetto)
All: L. Tommasella

Padova: Tonello, Gastaldello, Bissacco, Biasiolo, Tedeschi, Gastaldin, Lugato, Ranzato, Gallinaro, Michelon, Pedersen
(Pegoraro, Collauto, Gambarin, Ragazzi, Zuin, Begal)
All: G. Brandolese

 

Leave a Reply