#Conozca Oletose: Silvia Cimarosti, la segunda vez nunca se olvida

Red&Blue never felt so good. Silvia Cimarosti, colpo quasi al fotofinish del DS Matteo Fattorel per il mercato invernale rossoblù, rappresenta non solo un graditissimo ritorno nel palinsesto tecnico-tattico in casa Permac, ma un vero e proprio alegre in grado di offrire nuove soluzioni a mister Massimo Zoni per la lunga cavalcata verso il finale di stagione. Clase 1995, la centrocampista pordenonese arricchisce la ormai densa pattuglia friulana in terra vittoriese, portando in dote il mix di qualità ed esperienza già ammirato nelle 14 presenze in maglia rossoblù lo scorso anno tra campionato di Serie B e Coppa Italia.

Proviamo dunque a scoprire, más bien, riscoprire la nuova imminente protagonista del prosieguo di stagione rossoblù 2020-2021, caratterizzata da 11 impegni ancora in agendina dal match di domenica sul campo dell’Isera sino all’epilogo in casa della Triestina previsto il prossimo 20 Junio.

Quali sono le tue prime sensazioni nel tornare a indossare questa maglia e a far parte di questa società che hai assaggiato nella scorsa stagione in Serie Cadetta?
Le sensazioni sono molto positive, è un gruppo che per buona parte già conoscevo e una Società con cui ho vissuto un’esperienza intensa e ricca di sfumature emozionali molto profonde. Sono contenta di essere tornata e mi sono subito rimessa a disposizione, al servizio della squadra e del mister.

Come si è concretizzato questo tuo ritorno calcistico nella Città della Vittoria?
Sin dai primi approcci da parte della Società ho capito che il mio desiderio era tornare a vestire questa maglia. Mi ha fatto piacere essere ricontattata e ho apprezzato molto che le mie compagne fossero contente di riavermi in mezzo a loro. Da un certo punto di vista è come se non fossi mai stata lontano da Vittorio Veneto in quest’ultimo anno, i rapporti sono rimasti saldi e mi sono reintegrata bene e sin da subito.

Che impressione ti hanno fatto gruppo e staff in questi primissimi giorni di allenamenti?
Aver ricominciato solo da qualche giorno mi ha fatto capire che devo lavorare molto per recuperare il tempo perduto. Ero ferma da mesi a causa dell’interruzione dei campionati, quindi è normale debba riprendere confidenza con i ritmi, sia in allenamento che nel contesto di una partita vera. Sono contenta sia delle compagne che ho ritrovato, sia delle ragazze per me più nuove, tutte mi hanno fatto un’ottima impressione. Anche con il mister l’approccio è stato ottimo, come detto devo solo rimettermi rapidamente in forma, ma non lo considero affatto un problema in termini di tempo necessario.

Qual è il tuo obiettivo personale per i prossimi mesi da vivere intensamente sul campo?
L’obiettivo sarà sicuramente quello di terminare al meglio il campionato. Spero di aiutare la squadra in questo cercando di dare un contributo positivo alle mie compagne e alla società che ha creduto nuovamente in me. Cercherò anche di migliorare, non si finisce mai di imparare e sicuramente posso ancora assimilare molto da ogni punto di vista.

Lo scorso anno sei stata protagonista in una delle annate più particolari dell’intera storia rossoblù. Che ricordi hai dell’esperienza in Serie B?
Della scorsa stagione conservo un buonissimo ricordo, mi sono trovata bene da subito con le mie compagne e mi sono sempre divertita e sentita a mio agio, dentro y fuera del campo. Peccato solo sia stato sospeso tutto senza darci l’occasione di terminare l’anno insieme. Ho quindi dei bei ricordi ed infatti…eccomi di nuovo qui!

Deja una Respuesta