Vittorio Veneto Vs Sudtirol

Vittorio Veneto 1 - 0 Sudtirol
30 apr 2016 - 15:00Stadio Paolo Barison

Il grande cuore rossoblu affonda il Sudtirol

La prima finalissima, davanti ad un Barison sold out, è stata vinta con il grande cuore rossoblu. Permac e Sudtirol appaiate in classifica a 12 punti avevano il bisogno di punti entrambe per uscire momentaneamente dalla zona rossa e portale il morale alle stelle.

Mister Fattorel, dopo l’espulsione rimediata a Verona è costretto a rimanere in tribuna, recupera in extremis Mella, Cisotto e Perin, le catapulta subito tra le titolari e costruisce una formazione brava a chiudere gli spazi dietro e a ripartire. In panchina si rivede Monica Furlan e la giovanissima e talentuosa Giovanna Coghetto, classe 2002, prima chiamata in Serie A per lei che sicuramente scriverà il futuro Permac.
Mister Schuster invece riconferma la formazione che bene aveva fatto contro la corazzata bergamasca del Mozzanica, mettendo subito in mischia la giovane Erlacher, autrice del gol del pareggio.

La partita inizia con ritmi molto lenti, le due squadre non si sbilanciano, restano molto chiuse a riccio e la paura di sbagliare ed andare subito sotto si fa sentire. Il gioco e lo spettacolo così ne risente, le due compagini la mettono sulla fisicità e le occasioni scarseggiano.
Nella prima mezz’ora Cisotto e Manzon da una parta e Tonelli dall’altra tentano di pungere, ma la mira delle loro conclusioni è imperfetta e la sfera finisce sempre in curva.
Dopo la mezz’ora le Tose escono dal guscio, la prima occasione degna di nota è quella sui piedi di bomber De Martin al 35′, recupera una palla vagante sulla trequarti e tenta una diagonale dal corner alto sinistro dell’area di rigore, chiude troppo però il tiro e la palla finisce a lato di poco.
Botta e risposta, un minuto dopo è Dallagiacoma che ci prova con una bomba da fuori a giro, Reginato però è attenta e blocca in due tempi.
Al 39′ l’occasione dell’1-0 è sui piedi di capitan Tonelli che spunta una sbavatura di Perin e a tu per tu con Reginato prende paura e spara a lato.
Il primo tempo si conclude sullo 0-0, povero di vere occasioni da rete.

Nella ripresa il cuore rossoblu inizia a battere all’impazzata, le Tose partono subito fortissimo e già al 3′ Cisotto con una bella palla filtrante trova Simeoni che in spaccata, con la punta del piede, conclude debolmente in bocca al numero uno biancorosso. Ma le altoatesine non ci stanno e alzano la testa, è Pasqualini a rispondere a Simeoni con un tiro ravvicinato, Cettolin però recupera la posizione, ci mette il piede e mette in angolo, sventando la minaccia.
Ora la partita si scalda, così come gli animi in tribuna, nessuno infatti vuole perdere e la partita ora diventa entusiasmante. Si vive di fiammate, di botta e risposta tra i due fronti.
Al 10′ Moling su punizione dai 40 metri disegna una strana traiettoria e la palla si scaglia sulla traversa.
Al 11′ ancora Sudtirol, Dallagiacoma ci prova ancora con un tiro dalla distanza, Reginato è ben posizionata e dice ancora una volta no!
Un minuto dopo la risposta rossoblu è affidata a bomber Cisotto, Simeoni scambia il favore e la serve con un gran tocco verticale in corsa, la numero 9 rossoblu sguscia tra le maglie difensive altoatesine e arrivata in area calcia sicura sotto la traversa, l’estremo difensore biancorosso è costretto agli straordinari e con la mano di richiamo devia in angolo.
Al 18′ è ancora Permac, questa volta è Simeoni sulla linea della porta a divorarsi un gol già fatto, sparando in curva.
Il gol però è nell’aria e al 27′ De Martin viene atterrata in area da Ferrari, per Righi è calcio di rigore. Manzon, si carica sulle spalle l’intera società e va sul dischetto per la battuta, palla da una parte portiere dall’altra ed ecco l’1-0 tanto atteso.
Le ragazze di Schuster però non demordono e d’inerzia cercano di riagganciare le locali. Al 30′ è Vivirito a cercare di pareggiare i conti, ma apre troppo il piatto sotto rete e la palla perciò rotola a lato.
Il cuore rossoblu esce e seppur in difficoltà fisica, quasi tutte con crampi, tengono botta fino al 97′ portando a casa tre punti fondamentali. Il tempo alla fine sembra non passare più, infatti sono stati dati ben 7 minuti di recupero ma alla fine festa per tutti.

Ora sabato le Tose scenderanno a Roma per la seconda finalissima.

Permac Vittorio Veneto 1-0 Sudtirol Damen

Permac (4-4-1-1): Reginato, Mantoani, Virgili, Perin, Da Ros, Simeoni (80′ Piai – 82′ Bianco), Mella, Manzon, Cisotto, De Martin, Zandomenichi (45′ Cettolin). A disp: Canzian, Piai, Bianco, Cettolin, Barzan, Furlan, Coghetto. All: Sergio Fattorel.

Sudtirol (4-4-2): Schroffenegger, De Luca (76′ Paolillo), Ferrari, Menegoni, Righi, Moling, Dallagiacoma, Vivirito, Pasqualini (67′ Brunello G.), Tonelli, Erlacher (57′ Plankl). A disp: Valzolgher, Brunello G., Torresani, Plankl, Brunello M., Paolillo. All: Klaus Schuster.

Arbitro sig. Tommaso Righi di Bologna
AA1: sig. Massimo Mel di Conegliano
AA2: sig: Domenico De Marchi di Treviso

20160430_150229 IMG-20160430-WA0009 IMG-20160430-WA0010

La classifica aggiornata

Le statistiche della gara

Le interviste post partita