Zannoni: “A Ravenna occasione di rivincita per entrambe, siamo pronte alla battaglia”

Switch & Go. Archiviato l’agrodolce punticino casalingo di domenica scorsa in Serie Cadetta, le Tose sono pronte a riaffacciarsi al Girone Triangolare di Coppa Italia in un vero e proprio match-spareggio, valido per l’accesso agli Ottavi di Finale ad eliminazione diretta contro una delle franchigie iscritte al campionato di Serie A 2019-2020.

La compagine guidata da mister Diego Bortoluzzi ritroverà il Ravenna Women, sette giorni dopo il confronto in terra vittoriese, questa volta nella tana giallorossa dello Stadio Sbrighi di Castiglione di Ravenna. Le romagnole, sconfitte sul campo nella sfida opening del Girone a 3 con il Lady Granata Cittadella, hanno beneficiato dei tre punti a tavolino visto l’accoglimento del ricorso a proprio favore dopo un’errata interpretazione regolamentare da parte della società patavina. Per questo, vista la situazione d’equilibrio in classifica tra Permac e Ravenna, il passaggio del turno è legato all’esito dei 90′ secchi tra le due squadre, a cavallo tra risultato finale e differenza reti (decisiva in caso di pareggio a referto).

Tra necessario turnover e vivide conferme in tutti i reparti, sentiamo dal promettente difensore classe ’95 Anna Zannoni - scuola Villanova e già chiamata in causa con buoni riscontri tra le due competizioni stagionali - gli umori dello spogliatoio rossoblù verso il primo impegno da dentro e fuori nel tabellone del massimo trofeo calcistico nazionale.

Il primo atto di domenica scorsa con il Ravenna ha lasciato sensazioni contrastanti tra pubblico e addetti e lavori: secondo il tuo pensiero, si tratta più di un punto guadagnato o di due lunghezze lasciate per strada in campionato?

Per ciò che ci si poteva aspettare dalla partita potremmo parlare di due punti persi, ma vista la prestazione non eccellente che abbiamo effettivamente espresso nei 90′, alla fine possiamo considerarlo un punto guadagnato. Rimane un po’ di rammarico perché eravamo riuscite a passare in vantaggio verso fine partita e avevamo la vittoria ad un passo, ma obiettivamente una vittoria nostra piuttosto che del Ravenna non avrebbe rispecchiato quello che è stato l’andamento del match, quindi tutto sommato è un risultato giusto e ce lo teniamo per quello che vale.

L’impegno di domenica contro le giallorosse in terra romagnola sarà un vero e proprio spareggio per la conquista di un posto agli ottavi di Coppa Italia: che sfida ti aspetti, visto il valore della posta in palio?

Il pensiero di poterci confrontare contro una squadra di Serie A sicuramente ingolosirà parecchio sia noi che le nostre rivali. Da parte nostra, mi aspetto una vera battaglia in cui tutte e due le squadre daranno l’anima per portare a casa i 3 punti, ancor di più dopo la partita di domenica, che non ha soddisfatto né noi né loro e ci ha lasciato anzi con una gran voglia di rivincita. 

Il doppio salto di categoria, dal Villanova al Permac, sicuramente ti ha messo davanti ad una serie di sfide tanto affascinanti quanto impegnative: come ti stai trovando in questi primi mesi permeati di rossoblù.

La Serie Cadetta è inevitabilmente un campionato molto impegnativo, sia per il ritmo che per la concentrazione che richiede prima, durante e dopo ogni sfida. Dopo il primo periodo di adattamento sto iniziando ad entrare nei meccanismi di quest’annata sportiva, mi trovo molto bene sia con le compagne che con il mister e sono convinta che questo gruppo potrà togliersi molte soddisfazioni, con la necessaria mentalità e la conseguente proattività sul campo domenica dopo domenica.

Leave a Reply